Aspetta Cc con coltelli e fucile assalto

Si è presentato di fronte ai carabinieri con abbigliamento militare, una giacca da combattimento, due coltelli e la replica di un fucile d'assalto, a cui aveva dipinto di nero il tappo di sicurezza rendendolo così indistinguibile da un'arma vera. L'uomo, un ecuadoregno di 23 anni domiciliato a Salasco (Vercelli), è stato arrestato per violenza, resistenza aggravata e lesioni personali a pubblico ufficiale. A chiamare i militari dell'Arma è stata la compagna di 25 anni, dopo una violenta lite tra i due, al termine della quale l'uomo ha minacciato di suicidarsi. Giunti sul posto, i carabinieri si sono trovati di fronte al 23enne in assetto di guerra, che gli ha puntato il fucile contro, urlando frasi sconnesse e asserendo di essere un soldato della Legione Straniera. In seguito al blitz, i carabinieri sono riusciti ad ammanettare l'ecuadoregno, visibilmente ubriaco, arrestandolo e portandolo in caserma. Uno dei militari, durante l'intervento, ha subìto la frattura di una mano.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Casalvolone

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...